Sassone Tartufi all’Expo Antad & Alimentaria 2024

Facebook
Twitter
LinkedIn

 

Da più di vent’anni Sassone Tartufi si è posta come mission quella di valorizzare e diffondere i tesori l’Appenino Calabro-Lucano dentro e fuori i confini nel nostro paese. Un impegno che non si riduce a importare un prodotto pregiato e sempre più richiesto in tutte le parti del mondo, ma che si impegna a comunicare attraverso il gusto e la passione la storia di un’attività che, generazione dopo generazione, ha scavato radici profonde nella nostra cultura

Per questo, siamo orgogliosi di annunciare la nostra partecipazione all’Expo Antad & Alimentaria 2024 che si terrà dal 12 al 16 marzo a Guadalajara, in Messico, la più grande fiera internazionale dove ogni anno professionisti, produttori e distributori del settore retail e HORECA si riuniscono per presentare i loro prodotti e servizi. 

Per noi di Sassone Tartufi, questa è un’occasione non solo di presentare i tesori del nostro territorio a un pubblico sempre più ampio ed eterogeneo, ma anche di poter piantare il primo seme per future collaborazioni che permetteranno alla nostra mission di concretizzarsi ulteriormente e di trasmette la nostra passione a un bacino di consumatori sempre più ampio e desideroso di avvicinarsi alla nostra cultura. 

 

Un periodo d’oro per il Tartufo nel mondo  

Non esiste momento migliore per ampliare la nostra rete internazionale e farci conoscere nel resto del mondo con le diverse varietà di tartufo come Tartufo Bianco Pregiato (Tuber Magnatum Pico), Tartufo Nero Pregiato (Tuber Melanosporum Vitt.), Tartufo Nero Estivo (Tuber Aestivum Vitt.), Tartufo Nero Uncinato (Tuber Uncinatum Chatin), Tartufo Bianchetto (Tuber Borchii Vitt.).

Questi ultimi tre anni, infatti, si sono rivelati un periodo decisamente proficuo per il settore, con un aumento di circa il 44% delle esportazioni di tartufo italiano nel 2021. 

Il recente riconoscimento del tartufo italiano come patrimonio mondiale dall’UNESCO ha sicuramente contribuito a questa spinta.  Una conferma del valore e del prestigio che gode il tartufo non solo come prodotto, ma anche come componente fondamentale della nostra storia e della nostra cultura, al pari con il canto tenorile (dichiarato patrimonio culturale Unesco nel 2008), la dieta mediterranea (patrimonio Unesco nel 2010) e l’arte dei piazzaioli napoletani (2017).

Messico e Tartufi: la prima radice di una nuova passione

Dati alla mano, l’interesse recente del Messico per nostri i prodotti, in particolare il tartufo, non dovrebbe sorprendere.

Infatti, il settore agroalimentare in Messico è in continua crescita, con un fatturato di circa 1,7 miliardi di euro. 

L’importazione di prodotti alimentari italiani, in particolare, copre circa il 4% del mercato agroalimentare in Messico, posizionandoci come il terzo distributore di prodotti alimentari nel territorio. 

Questa crescita nasce dalla continua richiesta di prodotti gastronomici non solo buoni e genuini, di cui l’Italia ormai è il simbolo indiscusso in termini non solo di gusto, ma anche di genuinità. 

Quale migliore opportunità, quindi, di presentare i nostri frutti più preziosi in un territorio che va scoprendo e apprezzando sempre di più i sapori e la cultura del nostro paese? 

 

Volete sapere come presenteremo la nostra Passione Intensa in terra messicana? Seguite gli aggiornamenti sui nostri social!

Scopri altre curiosità, eventi o ricette sul nostro Blog

Katerina Monroe
Katerina Monroe

@katerinam •  More Posts by Katerina

Congratulations on the award, it's well deserved! You guys definitely know what you're doing. Looking forward to my next visit to the winery!